Protesi dentarie mobili

Con la dicitura protesi dentali mobili si intendono tutte le protesi atte a sostituire intere arcate dentali o loro parti. Si definiscono mobili proprio per la facilità di rimozione da parte del paziente stesso nell’arco della giornata.
Possono essere considerate protesi mobili sia quella totale (la tradizionale dentiera) sia lo scheletrato.

Che cos’è una protesi mobile?

La protesi dentaria mobile è una protesi realizzata per sostituire la dentatura originale ormai persa. La caratteristica principale di quest’ultima è che può essere rimossa ad esempio durante la notte o durante le operazioni di igiene quotidiana. Può sostituire l’intera arcata oppure solamente alcuni segmenti, a seconda delle necessità.

Tali protesi sono utili per ripristinare le normali funzionalità della bocca ovvero la capacità di masticare, di parlare e naturalmente di migliorare anche l’estetica, aspetti che hanno un impatto importante sulla vita sociale di pazienti edentuli totali o parziali. Grazie allo sviluppo di tecniche sempre più avanzate nel campo dell’odontoiatria, come quelle applicate nello studio dentistico Cannizzo, è possibile realizzare una protesi dentaria mobile in pochissime sedute e ad un costo contenuto.

Perché scegliere una protesi dentaria mobile?

Molti pazienti decidono di optare per una protesi mobile piuttosto che per quella fissa e le motivazioni sono le più varie. Alcuni la scelgono per questioni economiche, altri invece perché non possono optare per un impianto dentale fisso, ad esempio a causa di infezioni croniche, della rarefazione ossea o semplicemente perché hanno timore di affrontare l’intervento per l’impianto della protesi fissa. Tuttavia le protesi mobili non hanno nulla da invidiare a quelle fisse, soprattutto in termini di igiene: vengono fissate all’arcata tramite adesivi e il paziente può rimuoverle e pulirle giornalmente, con le apposite soluzioni disinfettanti.

Il materiale composito con cui è realizzata ogni nostra protesi dentaria mobile è particolarmente durevole ed è anche possibile optare per il rivestimento rosa che imita la gengiva. La resa estetica è notevole: sono infatti studiate per adattarsi alla bocca del singolo paziente, integrandosi perfettamente con altri denti originari rimasti, ai quali è possibile agganciare la protesi per renderla ancora più stabile. Anche i tempi di applicazione sono decisamente ridotti in modo che il paziente possa godere delle sue nuove protesi in pochissimi giorni, compresi gli esami e il colloquio preliminari.

Come cambierà la vita dopo aver applicato una protesi mobile?

I risultati estetici saranno immediati: le labbra infatti avranno nuovo sostegno e quindi il profilo del viso risulterà più pieno e più tonico, con uno stupefacente effetto ringiovanente. Non è obbligatorio togliere la protesi di notte, anche se la maggioranza delle persone che la porta preferisce rimuoverla per comodità e per disinfettarla nell’apposita soluzione. Comunque, le operazioni di igiene sono necessarie per mantenere le protesi al massimo della resa. Nelle prime settimane si potrà avere maggiore salivazione, ma è un effetto che sparirà presto, così come la sensazione di avere un corpo estraneo in bocca. è inoltre importante che aderisca perfettamente alla gengiva in modo che corpi estranei, come particelle di cibo, non si infilino nelle fessure causando irritazioni.
In questo può essere d’aiuto il dentista di fiducia, che adatterà perfettamente la protesi alla tua gengiva fino a che non la sentirai perfettamente “tua” e in linea con le tue esigenze.
Perché meriti di tornare a sorridere e a masticare liberamente, in totale relax.